20 maggio

h 17.30

Banchina Giovanni da Chio

ritrovo corteo c/o Mandracchio

 

ANCONA E VENEZIA: MILLE ANNI DI STORIA IN COMUNE

Rievocazione storica della fratellanza del 1848 con la spedizione della nave “Roma”

Ancona e Venezia, due città, due porti affacciati nello stesso grande specchio d’acqua. Per secoli si sono affrontate sul mare e sulla terra, alternando fasi di acerrima rivalità a momenti di pace e solidarietà, in nome degli interessi comuni.

Per i veneziani – che difendevano la loro egemonia sull’Adriatico e il monopolio del commercio con l’Oriente – la potenza marinara di Ancona e lo sviluppo dei suoi traffici è stata talvolta fonte di ostilità. “I veneziani odiavano gli anconetani di un odio speciale”, scriveva il filosofo e scrittore toscano Boncompagno da Signa.

 Eppure, nella lunga storia che lega le due città, non sono mancati episodi di luminosa fratellanza: come nel caso della spedizione della nave “Roma”, un veloce vaporetto utilizzato per il rimorchio dei barconi lungo il Tevere, fatto arrivare ad Ancona niente meno che dal pontefice Pio IX per un importante missione: portare a Venezia, assediata dagli austriaci, viveri e rinforzi per resistere.

A bordo vennero imbarcati alcuni patrioti dorici, soldati papalini di rinforzo, armi e materiale di sussistenza. Al ritorno – l’imprendibile nave veloce – riportò malati e feriti, in una lunga spola di speranza e supporto per l’antica rivale sotto assedio.

 Ancona celebra i mille anni di storia con la Serenissima con una suggestiva rievocazione risorgimentale, per commemorare quel significativo episodio del 1848 che contribuì, tra gli altri, a far resistere la Repubblica di San Marco all’assedio austriaco per oltre sedici mesi.

Nella stessa giornata, atmosfere ottocentesche anche nel suggestivo parco del Cardeto di Ancona, nei pressi del vecchio Faro (anno di costruzione 1860). L’Accademia di Danze Ottocentesche, con il patrocinio ed in collaborazione con il Comune di Ancona, propone un picnic con ambientazioni d’epoca.  X info clicca qui!

a cura di:

con i gruppi di rievocazione storica:

gruppi di rievocazione storica:
Oasi Danze
Marche ‘800
Associazione Setteottavi (con la collaborazione di Cingoli 1848)
Accademia di Oplologia e MIlitaria

Con la partecipazione delle Mascarete veneziane e i suoi gondolieri, e con i barcaroli di Portonovo Edoardo e Franco Rubini

Supervisione storica: Sergio Sparapani
Coordinamento gruppi: Monica Orciani
Aiuto regia: Laura Bastianelli
Accessori di scena: Stefania Cempini
Storytelling e supervisione generale: Fabiana Baldinelli e Alessia Racci Chini @CDC – Collettivo Delirio Creativo

Riprese video e cronaca della regata delle mascarete a cura di èTV Marche

Pic Nic al Cardeto a cura di: