Il Forum delle Città dell’Adriatico e dello Ionio

è una rete internazionale di città di 8 Paesi dell’area adriatica e ionica, con sede ad Ancona e facente perno sull’ass.to alle relazioni internazionali e sull’ufficio politiche europee della Città, che dal 1999 opera per rafforzare la cooperazione tra autorità locali, la coesione socio-economica e culturale nonché la progettazione europea di qualità in un’area geografica chiave per l’Unione europea. Tra le altre cose, nel 2018 il FAIC riceverà un finanziamento diretto, a riconoscimento del valore del proprio lavoro, dalla Commissione europea all’interno del progetto AI-NURECC.

EUSAIR

L’Italia e la Regione Marche hanno promosso sin dal 2010 l’elaborazione di una strategia macroregionale dedicata all’area adriatico-ionica per promuovere interessi e potenzialità comuni agli 8 Paesi del medesimo bacino marittimo: Italia, Slovenia, Croazia, Grecia, Serbia, Bosnia e Erzegovina, Montenegro e Grecia.

Dal 2014 la Strategia è operativa e si basa su quattro pilastri individuati congiuntamente dai Ministri degli Esteri di concerto con la Commissione Europea: Crescita marina e marittima innovativa; Connettere la regione; Preservare, proteggere e migliorare la qualità dell’ambiente; Incrementare l’attrattività regionale.

EYCH

L’obiettivo dell’Anno europeo del patrimonio culturale 2018 è quello di incoraggiare il maggior numero di persone a scoprire il patrimonio culturale d’Europa e rafforzare il senso di appartenenza a un comune spazio europeo. Il motto dell’anno è: “Il nostro patrimonio: dove il passato incontra il futuro”. L’Anno vedrà svolgersi una serie di iniziative in tutta Europa per consentire di avvicinarsi e conoscere più a fondo il patrimonio culturale che plasma la nostra identità e la nostra vita quotidiana. Non si tratta soltanto di letteratura, arte e oggetti, ma anche dell’artigianato appreso dai nostri progenitori, delle storie che raccontiamo ai nostri figli, dei film che guardiamo per riconoscere noi stessi e delle tradizioni gastronomiche che tramandiamo e gustiamo, ivi comprese quelle dell’Adriatico.